Studio Dentistico Miotto

Vogliamo farvi partecipi di quegli investimenti tecnologici che abbiamo ed utilizziamo quotidianamente nello Studio Dentistico Miotto. Partiamo dalle cose più rivoluzionarie ed interessanti.


Impiego del CGF da fine 2017: ma cosa si intende per CGF? Si intende l'impiego di "Fattori di crescita piastrinici autologhi". In pratica ci siamo dotati delle attrezzature e soprattutto dell'autorizzazione all'impiego dei fattori di crescita piastrinici per poter eseguire "grandi rialzi di seno mascellare" e "aumenti crestali mandibolari" per poter eseguire implantologia dentale in condizioni di strutture ossee carenti. Con queste tecniche riusciamo a guidare la ricrescita dei tessuti ossei per poter inserire impianti dentali in condizioni ottimali. Si parte da un prelievo venoso e si pongono le provette in una centrifuga apposita. Dopo una decina di minuti, il sangue si separa nelle sue componenti principali. I fattori di crescita si concentrano in una sede specifica che viene prelevata e miscelata con biomateriali di sintesi. Questa miscela viene utilizzata per facilitare la guarigione dei tessuti ossei e per migliorare e rendere più veloce l'osteointegrazione degli impianti dentali.

PIlastri personalizzati in titanio.  Dalla fine del 2017 abbiamo iniziato ad utilizzare il nostro nuovo fresatore che ci permette di lavorare il titanio con i nostri sistemi Cad-Cam. Con queste metodiche riusciamo a produrre dei monconi implantari (pilastri o abutment) direttamente in casa, in titanio puro di grado 5, perfettamente adattati ad ogni paziente. Il tutto senza aumentare i costi che il paziente deve sopportare. Con questo macchinario riusciamo a produrre anche le barre fresate, sempre in titanio, per sistemi a barra, "all on four" o similari.

Stampante 3D . Da qualche mese utilizziamo una stampante laser 3D che ci permette di eseguire modelli studio in resina e mascherine di allineamento invisibili, gestendo direttamente noi tutta la procedura. Stiamo lavorando per produrre dime chirurgiche per l'inserimento di impianti in chirurgia guidata e stereolitografie ossee.

Sistema CEREC 3D:  questo sistema digitale ha rivoluzionato le nostre giornate lavorative. Con il Cerec non eseguiamo più le impronte per protesi fisse con i sistemi tradizionali, ma eseguiamo delle "impronte ottiche", cioè facciamo delle fotografie tridimensionali direttamente in bocca al paziente. Poi elaboriamo le foto dei denti preparati con un sistema CAD (disegno aiutato dal computer) che ci permette di disegnare il dente in formato tridimensionale. Dopo aver progettato il dente o i denti, li fresiamo direttamente con un sistema CAM (fresaggio con macchine a controllo numerico pilotate dai computer) ricavandoli da blocchetti di ceramica, resina, disilicato di litio, zirconia. In pratica produciamo direttamente noi, al momento, i denti dei ponti, delle corone, delle faccette, degli intarsi. Questo comporta due cose: primo una qualità ed uno standard superiore rispetto al laboratorio odontotecnico, secondo, una riduzione dei costi con beneficio del paziente. Se la tecnologia comporta una miglioramento della precisione, dell'estetica e dei materiali, accompagnata da una riduzione dei costi, allora è tecnologia positiva. Per non farci mancare le ultime novità, abbiamo da pochi mesi acquisito una unità Omnicam della Sirona, per poter effettuare ancora più rapidamente le immagini tridimensionali della bocca e per sostituire gradualmente i modelli in gesso (anche quelli ortodontici) con modelli digitali tridimensionali.

ecco i nostri fresatori CAM, quello a singolo e quello da laboratorio, con doppie teste fresanti.



La nostra TAC Cone Beam, sistema Galileos della Sirona. Ci permette di eseguire della TAC a bassissimo dosaggio, specifiche odontoiatriche, con cui possiamo ad esempio valutare la possibilità di eseguire impianti in regioni difficili, possiamo vedere il rapporto dei denti del giudizio inferiori con il nervo mandibolare, possiamo progettare la chirurgia TAC guidata, possiamo capire l'estensione di eventuali granulomi e/o cisti. Una TAC di questa tipologia permette l'esecuzione di una immagine tridimensionale con 15-20 secondi di esposizione. Ideale per i pazienti che soffrono di claustrofobia!


Il nostro Ortopantomografo, con cui eseguiamo le radiografie panoramiche e le teleradiografie.


Le nostre tre autoclavi per sterilizzare tutto lo strumentario. Ogni ciclo viene controllato e certificato. Inoltre eseguiamo ad intervalli regolari dei testi di sterilità, compreso i test biologici. Vogliamo che ogni nostro paziente sia tutelato dalle infezioni crociate!



Il sistema DAC per sterilizzare in modo rapidissimo TUTTI gli strumenti rotanti (trapani a turbina, contrangoli) prima che vengano utilizzati su un altro paziente con a fianco una imbustatrice per strumenti. Con questi sistemi non ci sono più scuse per non sterilizzare i manipoli tra un paziente e l'altro!!!


Una cosa molto utilizzata in studio: la sedoanalgesia. Con questa apparecchiatura si somministra protossido di azoto ed ossigeno ai pazienti, in modo da ridurre lo stato di ansia ed aumentare la soglia dolorifica. I pazienti molto ansiosi o anche quelli che hanno uno spiccato riflesso del vomito, possono rilassarsi e ricevere serenamente le cure odontoiatriche. I pazienti rimangono svegli, ma solo un po' meno vigili, proprio rilassati! Da provare!



Altre due cose ancora più importanti: il defibrillatore semiautomatico e il monitor portatile per le funzioni vitali. Assieme alla valigetta di pronto intervento, che contiene strumentario di primo soccorso, costituiscono la nostra linea preventiva per assistere i pazienti in qualsiasi evenienza.



Sala presentazione dei casi, dove in un ambiente idoneo viene presentato ai pazienti il piano di intervento e dove si può parlare con serenità e relax.



Abbiamo anche un paio di LASER a diodi, per eseguire lavorazioni sulle gengive.


 

Per le procedure di colorazione, sinterizzazione e glasura delle ceramiche, abbiamo naturalmente un fornetto sottovuoto apposito, che raggiunge facilmente gli 850° C.



E poi abbiamo questi spaziosissimi corridoi che danno accesso alle nostre 9 unità operative.





Parliamo anche delle pareti vetrate dello studio, che danno una idea di ariosità e di luce che spesso manca negli ambulatori sanitari.

Insomma, siamo soddisfatti, orgogliosi e desiderosi di farvi partecipi della nostra voglia di lavorare e di fare bene. Abbiamo voglia di migliorarci, di crescere, di investire, di perfezionarci. Si era capito?